Manifesto di azione

Identità Nazionale

Azione Identitaria promuove e difende l’Identità etnica, culturale, storica, linguistica ed espressiva della Nazione Italiana, da noi concepita come entità complessa ed antichissima, espressione dei diversi Popoli che la costituiscono, ognuno con le sue lingue e dialetti, con le sue forme culturali ben distinte, ognuno erede di un rapporto millenario tra una Stirpe e la sua Terra. Riteniamo l’unità e la sovranità della nostra Nazione un valore indispensabile, essendo la nostra Identità comune il risultato di millenni di rapporti profondi tra genti abitanti la stessa Terra ed unite da un comune destino. Reputiamo centrale nella difesa dell’Identità italiana il valore metastorico e metapolitico della civiltà Romano-Italiana, che diede ai nostri antenati unità politica e linguistica ed una particolare forma di civiltà che tuttora riecheggia nelle nostre vite, nelle nostre lingue, nella Storia e nella cultura che ci circondano. Difendiamo il diritto della Nazione Italiana ad avere confini sicuri ed il diritto alla sovranità del Popolo italiano sulle proprie risorse culturali e naturali. Promuoviamo, su scala locale e nazionale, ogni aspetto fondante della nostra Identità e della Storia millenaria della nostra Nazione. Riteniamo doveroso che il Popolo possa scegliere con chi condividere la propria Terra e la propria Nazione: per questo motivo ci opponiamo all’immigrazione di massa, alla clandestinità, alla naturalizzazione di cittadini extraeuropei, all’imposizione liberal-capitalista di una società forzatamente multietnica.

Identità Europea, rapporti interculturali e geopolitici
Azione Identitaria riconosce l’innegabile dimensione europea dell’Identità Italiana, offrendo stima ed aiuto concreto ad ogni forza politico-culturale capace di promuovere e difendere ogni aspetto della condivisa Identità etnica, storica e culturale dei popoli d’Europa. Azione Identitaria si impegna in una politica culturale di reciproca stima e conoscenza tra popoli europei, atta a rievocarne le radici comuni e a sanare le recenti ferite causate dall’odio reciproco scaturito dagli innumerevoli conflitti che hanno insanguinato la nostra Storia. Azione Identitaria concepisce i popoli Europei, dall’Atlantico agli Urali, come un’unica famiglia di genti, legata da radici comuni immemoriali. Al di fuori della nostra Famiglia, guardiamo con favore verso tutti i popoli consapevoli di sé, verso chi lotta per i valori dell’Identità, della sovranità, dell’indipendenza nella propria terra. Verso qualsiasi popolo del mondo siamo curiosi, amichevoli e ad ogni amico offriamo tutto il bagaglio millenario di quanto prodotto dalla nostra Civiltà Europea, purché non sia mai in discussione il nostro diritto ad esistere e perpetuarci storicamente nelle nostre Terre, mantenendo intatta la nostra Forma, sia essa culturale o biologica. Sul piano dell’analisi geopolitica auspichiamo alla sovranità e all’indipendenza dei popoli europei e alla loro liberazione da ogni forma di sudditanza, economica o militare nei confronti di altri blocchi politico-geografici, in particolare quello nordamericano. Guardiamo con interesse al sorgere di un futuro multipolare, nella quale un’Europa unita sulla base della sua comune Civiltà possa rapportarsi in un sistema di mutuo accordo economico e militare con gli altri poli del nostro continente euroasiatico.

Orientamento politico-economico
Azione Identitaria pone il valore di Salute Pubblica al centro di qualsiasi risposta politica ed economica ai problemi che possono manifestarsi nella Storia di una Nazione. Le ideologie della modernità e dell’era postmoderna ci hanno abituato a pensare i Popoli al servizio delle ideologie politiche o delle teorie economiche; la visione del mondo Identitaria concepisce l’esatto opposto: ogni forma di prassi politico-economica è al servizio del Popolo. Individuando tre correnti principali nella Storia recente della nostra Civiltà, vale a dire forme più o meno oligarchiche di liberalismo, i socialismi reali e le risposte di tipo nazionalistico ad entrambi, consideriamo l’esperienza, positiva e negativa, raccolta da queste forme di governo, nonché tutto il bagaglio politico-filosofico della nostra civiltà millenaria rappresentante le nostre vere radici, quale valido strumento per adattare ogni scelta pragmatica al principio della Continuità, dell’Equilibrio, dell’Armonia. Centrali nella nostra visione del mondo sono il patriottismo, che possiamo individuare storicamente in tempi recenti nel sincero rifiorire dell’amor di Patria nel 19° secolo, prima che il nazionalismo di tipo borghese prendesse il sopravvento, e il comunitarismo. Riteniamo che il sacro diritto alla libera espressione della propria identità individuale debba sempre rapportarsi al dato esistente ed oggettivo della Comunità: è dall’Identità comune che traiamo le stesse competenze linguistiche e di giudizio per poterci ritenere individui. Per questo motivo ci opponiamo a tutte le forze politiche ed economiche che reputiamo possano indebolire il valore stesso di Identità e di Continuità, negandolo o sminuendolo per profitto individualista, di casta, di loggia o per anteporvi una qualsiasi idealizzazione politica di tipo settario. Riteniamo che la Comunità debba poter controllare (non necessariamente “possedere”) i principali mezzi di produzione, le principali risorse monetarie, finanziarie, energetiche e produttive del proprio territorio nazionale. Affinché ogni cittadino sia protetto dall’abbrutimento e dall’indigenza, un livello dignitoso di assistenza sociale deve essere garantito a tutti i membri della comunità nazionale. Per questo motivo ogni sperpero di risorse destinate alla previdenza sociale, che sia volto allo spostare fondi verso gruppi clientelari, sovente estranei al corpo del Popolo, è da noi considerato quale grave attacco alla Comunità stessa, ed uno dei temi principali da affrontarsi parlando di economia e società. Ulteriori approfondimenti sono contenuti nel nostro Manifesto Politico, ricordando che Azione Identitaria mantiene un profilo totalmente apartitico e non elettorale.

Orientamento Filosofico-Metapolitico
Azione Identitaria prende atto della situazione storica nella quale si trova l’Europa dove il nichilismo dell’ultimo uomo va via via sommergendo ogni ambito dell’esistenza umana. Questa situazione, dovuta ad un’infinità di cause storiche, viene supportata dai poteri forti occidentali, i quali spingono sempre più l’acceleratore, promuovendo la caduta ontologica, antropologica e sociale dell’umanità europea e mondiale. Il risultato è quello che da molti è stata definita come una nuova età storica, la “post-modernità”, la quale si distingue dalla modernità, per la caduta ontologica progressiva di qualsiasi principio (anche di quelli razionalisti), per la negazione dell’idea stessa di ‘principio’, in un crescendo unidirezionale verso il conseguimento della massima espansione della libertà negativa, libertà di dire “no”, sempre e comunque: no ai ruoli di genere, no alla differenziazione etnica, no a qualsiasi criterio qualitativo, libertà che si arresta, tuttavia, davanti alla impossibilità di dire no alle necessità economiche, specie di chi detiene le leve del potere. La ricerca smodata di una ricchezza di tipo consumistico, atta a procurarsi i “simboli di status” del buon contestatore (anti-etnico, anti-sociale o anti-religioso che sia…), è divenuta dunque l’unica certezza, e nelle sue forme di regolamentazione commerciale è di fatto l’unico patto sociale esistente, di cui tutto il resto è strumento. Il passo successivo, un vero e proprio totalitarismo economicista ai danni dell’Uomo, risulta, quindi, scontato. Azione Identitaria, si oppone in blocco a questa situazione, prima che dal punto di vista politico, dal punto di vista metafisico. La brutalizzazione occidentalista dell’umanità europea può essere superata solamente con un cambio di paradigma non solo politico, ma soprattutto antropologico. Riconsiderare l’Esserci dell’Uomo nella sua dimensione completa, etnica, sessuale, religiosa, etc., è l’inizio di una ri-voluzione per poter (ri)strutturare una vera civiltà, la quale, non può che basarsi su principi metafisici.

Orientamento etico
Azione Identitaria è un movimento i cui valori morali sono incentrati sul patriottismo e sulla difesa dell’Identità etnica e culturale, difesa che abbisogna di uomini e donne centrati e dai saldi principi, incarnati in ogni momento della propria vita. Tali principi, minacciati dalla società contemporanea, sono costantemente condivisi nei momenti comunitari e formativi, in una prospettiva di crescita e miglioramento continuo: noi vogliamo incarnare la più grande rivoluzione culturale del secolo, il ritorno dell’Identità come valore centrale dell’esistenza, e dobbiamo prima di tutto risvegliare i requisiti necessari dentro di noi. Azione Identitaria considera la religione come un fatto inerente alle scelte personali e familiari, per tanto si caratterizza come un movimento completamente aconfessionale. Ciò non significa sposare una posizione laicista, o che valori morali e spirituali profondi siano da noi ignorati. Secondo una prospettiva metapolitica e di approfondimento culturale, il movimento rispetta i valori fondamentali su cui si fonda una società ordinata e tradizionale: Amore verso la Santa Madre Patria ovvero la Terra che ha allevato e nutrito i nostri Padri; Amore e difesa dell’unicità e specificità storica, etnica e ambientale di ogni luogo delle nostre Terre; Sacralità dei Confini, dell’Idea stessa di Limite; Onorare i Padri e le Madri, i nostri Antenati, viventi e defunti; onorare gli usi, i costumi, le usanze degli Antenati; Sacralità della Famiglia e della sua funzione nella società; tutela e difesa dell’Arte e della Bellezza; onorare e conoscere le radici etniche, linguistiche e storiche dei nostri popoli antichi e contemporanei costituenti la Nazione Italiana.

Formazione Militante e modalità di azione
Azione Identitaria si occupa principalmente di formare persone in grado di incarnare nella propria vita quotidiana principi di integrità morale, di fierezza nelle proprie radici e pertanto la gran parte dei suoi sforzi è dedicata alla formazione di militanti e simpatizzanti. Grande importanza ha presso il nostro movimento la condivisione culturale viva ed attiva delle nostre radici culturali e di tutte le forme di conoscenza politologica e pratico-teorica rivolte alla loro difesa. Letture di gruppo ed individuali, assistite da altri militanti a conoscenza delle materie trattate ed all’interno di veri e propri percorsi formativi con obiettivi da raggiungere, conferenze, viaggi e visite culturali sono solo alcune delle nostre attività su questo fronte. A pari merito diamo valore alla formazione fisica ed allo sport, specialmente alle arti marziali e agli sport escursionistici, che riteniamo essere particolarmente formativi per i nostri militanti. Oltre ad incoraggiarne la pratica individuale, fornendo consigli ed informazioni, organizziamo periodicamente seminari di difesa personale ed escursioni nei luoghi più belli e significativi d’Italia e d’Europa. Oltre alla formazione interna ed alla diffusione culturale rivolta ai simpatizzanti ed alla popolazione, trai nostri obiettivi c’è ovviamente la dimensione militante e di azione: volantinaggi, attacchinaggio di manifesti, belli ed incisivi, azioni di sensibilizzazione e coinvolgimento della popolazione, manifestazioni, presidi. Non meno importante l’impegno volontaristico a difesa dell’ambiente naturale, dei beni storici ed artistici, a tutela dei nostri compatrioti italiani ed europei in difficoltà. L’etica identitaria si costruisce con l’Azione, più che con le parole.

Passa all’Azione anche tu!